Yoga i benefici sulla salute

asanaPraticato già dai tempi più antichi a partire da cinquemila anni fa e ritrovato nelle testimonianze dei reperti archeologici di molte zone della Terra, lo Yoga sembra davvero il toccasana per mente e spirito che da anni accompagna la vita dell’uomo e si prende cura del suo benessere fisico e interiore.
La pratica dello yoga ha la capacità di apportare benefici rilevanti alla salute degli individui, influenzando positivamente la longevità del corpo e ricostruendo un equilibrio ideale fra vitalità, forza ed energia. Attraverso gli esercizi di yoga, ogni persona ha la possibilità di sviluppare e sollecitare in maniera armonica tutti i muscoli del corpo, stimolando beneficamente gli organi interni, le ossa e i nervi.

La pratica dello yoga, almeno quando si tratta di hatha yoga tradizionale, è essenzialmente costituita da movimenti lenti che permettono un’ottimale distribuzione dell’energia necessaria a compierli. Niente strattoni, salti o esercizio aerobico ma una pratica ideale per ogni età e per ogni fisico.
Lo yoga, infatti, può essere definito come una disciplina curativa quanto preventiva: la sua assidua frequentazione ha la facoltà di ridurre il manifestarsi di raffreddori e problemi gastrici, oltre che costipazione, tosse e mal di gola. Attraverso gli esercizi di yoga il corpo umano viene sollecitato nella sua interezza, sia nella componente fisica, che in quella energetica e spirituale, favorendo la concentrazione e stimolando lo sviluppo e l’acutezza della memoria. Un ulteriore enorme vantaggio portato dalla pratica regolare dello yoga, infatti, è proprio la capacità di poter ridurre fortemente la quantità di stress accumulato, beneficio particolarmente apprezzato in un mondo che va sempre di fretta e che carica gli individui di forti malesseri.
Recenti studi sui biomarcatori, anche definiti come marker, dimostrano come lo yoga ha la capacità di influenzare gli elementi portanti del corpo umano, ritenendo che sia in grado di svolgere un ruolo cruciale per la salute mentale dell’uomo, al pari dei trattamenti farmacologici antidepressivi e della psicoterapia. In arrivo conferme anche dal campo scientifico, quindi, per una pratica originaria dell’oriente che si pratica ormai da millenni.

Molti scienziati di ogni parte del mondo, infatti, sono arrivati alla conclusione che lo yoga ha il potere di migliorare lo stile di vita, con un incremento del 10% nell’arco di cinque anni, specialmente se associato ad una dieta a base di cibo vegetariano e alla meditazione. Un incentivo che poterebbe convincere anche i più scettici a lasciarsi andare agli esercizi yoga.

Addentrandoci più nel dettaglio è possibile identificare alcuni esercizi benefici, capaci di donare nuova vitalità al fisico e di ristabilire il giusto equilibrio fra mente e corpo.
– Posizione del Cane a testa in Giù o Adho Mukha Svanasana. Si tratta di una delle posizioni dello yoga più conosciute e praticate. E’ una posizione di allungamento che produce effetti di ringiovanimento in tutto il corpo. L’asana apporta una buona ossigenazione al cervello, come tutte le posizioni invertite, questo permette di rilassare il cervello, una buona rigenerazione cellulare che contribuisce ad alleviare lo stress e a ridurre le prime forme di lieve depressione. Oltre a donare una sferzata di energia a tutto il corpo e a rafforzare braccia e gambe, contribuisce ad alleviare i sintomi della menopausa nelle donne e a prevenire gli effetti dell’osteoporosi.
– Verticale in appoggio sulle mani o Adho Mukha Vrksana. E’ una posizione in cui si costruisce una verticale perfetta con il proprio corpo, appoggiando le mani al suolo come nella posizione della Montagna, e sollevando le gambe in aria. Uno dei principali ostacoli alla realizzazione di questa posizione è la paura di cadere. Se si riesce, però, a lasciarsi andare senza indugi nella sua esecuzione si potrà godere di benefici di rilassatezza di tutto il corpo e di una confortevole sensazione di conquista.
– Posizione del saluto o Anjali Mudra. Questa posizione simboleggia il rispetto per il cuore, vero sigillo della propria persona. Si realizza stando comodamente seduti con le gambe incrociate e tenendo i palmi delle mani giunte all’altezza del cuore. Questa posizione ha la capacità di ridurre lo stress e l’ansia di chi la esegue, rilassa la mente e aumenta l’elasticità di dita, braccia, polsi e mani.
– Posizione della mezzaluna o Ardha Chandrasana. Si tratta di una posizione molto efficace per rafforzare gambe e caviglie, migliorare la coordinazione e l’equilibrio, ridurre lo stress e favorire i processi digestivi.

Queste sono solo alcune delle asana che se fatte costantemente permettono di migliorare la salute psicofisica.